18enne macedone litiga con tre persone e le investe con l’auto

 

ambul

Ravenna – Ha litigato con alcune persone all’interno di un locale, in via Bonifica a Lido Adriano, all’altezza del centro commerciale. Ma quanto tutto sembrava finito, ecco il dramma: il protagonista della vicenda, un ragazzo dell’est Europa, è salito a bordo della propria Alfa 156 ed ha investito tre persone, con le quali aveva discusso poco prima, che erano sul marciapiede. Sul posto, poco dopo l’una della notte tra venerdì e sabato, si sono precipitati i sanitari del 118 con tre ambulanze e l’auto con il medico a bordo. Hanno praticato le prime cure del caso ai malcapitati, che sono stati trasportati all’ospedale di Ravenna con codici di media e massima gravità. Fortunatamente nessuno di loro è in pericolo di vita, ma hanno riportato serie fratture agli arti e traumi vari.

In via Bonifica sono arrivate anche tre pattuglie dei Carabinieri. Hanno ascoltato diversi testimoni e l’uomo è stato messo in stato di fermo. Accompagnato in caserma, è stato ascoltato dai militari. Secondo quanto emerso dai riscontri dei carabinieri, che hanno portato avanti lei ndagini, alla guida della 156 c’era un 18enne macedone che è stato arrestato. Il giovane, incensurato e disoccupato, dovrà rispondere di tentato omicidio plurimo aggravato dai futili motivi e, sottoposto all’etilometro, è risultato avere un tasso alcolemico il doppio del consentito. I tre investiti, padre e figlio di nazionalità kosovara e un amico serbo, hanno riportato lesioni guaribili in 20, 40 e 60 giorni.

Il ferito più grave, dopo l’investimento, è rimasto incastrato sotto l’Alfa ed è stato necessario utilizzare il cric per alzare il veicolo e liberarlo. Al momento, tuttavia, non sono ancora chiari i risvolti della vicenda e i motivi che hanno scatenato la discussione. Agli inquirenti il 18enne ha raccontato che i tre gli avrebbero tirato un bicchiere caduto vicino ai suoi piedi per poi seguirlo all’uscita. E’ stato a questo punto che il ragazzo ha tentato di investirli una prima volta e, non riuscendoci, ha fatto un’inversione a U per tentare nuovamente di colpirli mentre si trovavano sul marciapiedi. Dopo averli falciati, però, non sarebe riuscito a scappare a causa della rottura della coppa dell’olio della 156.

ravennatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -