Genova: rissa nel centro di accoglienza, un ferito a bottigliate

 

Rissa e tensioni nella struttura di via Caffaro, due profughi violenti sono stati  allontanati dal prefetto e che hanno perso la possibilità di richiedere lo status di rifugiato.

Segnalazioni dei residenti alla polizia di migranti che si azzuffano e che hanno rapporti con prostitute davanti al portone del centro di accoglienza. A Portello, qualcuno già la chiama la “residenza a luci rosse” , dove a luglio sono arrivati 60 preasunti profughi. La polizia ha detto  che però non ci sono mai stati interventi, ma diverse segnalazioni da parte di cittadini

Ieri un nigeriano che aiuta come interprete la Croce Rossa (che ha in gestione la struttura) è stato colpito alla testa con una bottiglia  perchè incolpato di avere svegliato alcuni connazionali che dovevano effettuare delle radiografie e che dovevano andare in Questura per dei documenti. L’autore del ferimento è poi fuggito ed è ricercato dalla polizia.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -