Ucraina: pil -16%, è un disastro. Proteste contro il governo

 

I manifestanti si sono riuniti davanti alla Verkhovna Rada, Venerdì, chiedendo le dimissioni del governo del primo ministro Arseniy Yatsenyuk, insediato dopo il golpe USA-UE.

Alla manifestazione hanno partecipato i rappresentanti dei partiti politici, organizzazioni pubbliche e rappresentanti dei sindacati

Andrei Illenko, rappresentante del partito Svoboda (ucraino), ha detto: “Nei primi nove mesi di quest’anno il PIL è sceso del 16 per cento, e questo non è solo una crisi, questo è un disastro. ”

I governi fantoccio made in USA non hanno mai lavorato per il bene del popolo.



   

 

 

1 Commento per “Ucraina: pil -16%, è un disastro. Proteste contro il governo”

  1. Ve lo avevo detto cari amici Ucraini, in Ucraina come in Russia Ho parecchi amici e già avevo visto l’andazzo di come si erano messo le cose, voi avete la fortuna di poter scegliere e avete scelto male con l’appoggiare i vostri politici che sono stati foraggiati dagli USA qualcuno se non vado errato si e preso anche i soldini ed e sparito in USA, ripeto che avete una Nazione molto seria con un Presidente come Putin alle vostre spalle che può proteggervi, ciò che non abbiamo noi, magari lo potessimo avere noi in Italia un Putin che si fa rispettare e fa rispettare anche il suo popolo, Riflettete bene che già l’errore lo avete già fatto siete ancora in tempo per uscire da questo baratro dove state cadendo sentendo sia i vostri politici filo USA x interessi personali sia l’UE che gli USA il tutto a vostro discapito come già vi sta accadendo.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -