Continuo aumento della povertà in Italia dal 2012

monti-Napolitano-Renzi

ROMA – L’Italia e gli italiani sono più poveri della media in Europa. E’ quanto emerge da un rapporto sui livelli dei consumi procapite pubblicato da Eurostat, che ha esaminato a parità di potere di acquisto (ovvero correggendo i dati dalle eventuali distorsioni dei cambi valutari) sia la ricchezza lorda, misurata dal Pil, sia i consumi effettivi individuali (Actual individual consumption) nei 28 Paesi dell’Unione. La seconda voce, spiega l’ente di statistica comunitario, rappresenta una cartina di tornasole del benessere delle famiglie.

PIU’ POVERI – Ebbene, se “100″ è la media europea, l’Italia si ritrova con un valore inferiore sia per quanto riguarda il Pil procapite, 96 per cento, sia per quanto attiene ai consumi individuali, 98 per cento. Il tutto nella fotografia statistica del 2014. Ma dallo studio emerge che il declino italiano a valori inferiori alla media è uno sviluppo proprio degli ultimissimi anni, perché nel 2012 i consumi effettivi individuali procapite erano al 103 per cento, ossia appena superiori alle media europea, e il Pil procapite al 101 per cento. In pratica, l’Italia è uscita dalla crisi di questi anni ritrovandosi più povera della media europea, dove si registrano marcate divergenze.

LA CLASSIFICA – In cima alla classifica, i più ricchi in assoluto dell’Ue sono i lussemburghesi che vantano consumi individuali procapite al 141 per cento della media e un Pil procapite ad un inarrivabile 266 per cento. Seguono i tedeschi, rispettivamente con 123 per cento sui consumi e 124 per cento sul Pil, e gli austriaci con 122 per cento e 130 per cento. La Francia si piazza nona con 111 per cento sui consumi e 123 per cento sul Pil, l’Italia è undicesima.

I PIU’ POVERI – All’opposto, i meno ricchi d’Europa sono i cittadini della Bulgaria, con consumi effettivi procapite pari ad esattamente la metà della media, 51 per cento, e un Pil procapite perfino sotto la metà, 47 per cento. Penultimi i romeni con 57 e 55 per cento e terz’ultimi i croati con 60 e 59 per cento.

today.it



   

 

 

1 Commento per “Continuo aumento della povertà in Italia dal 2012”

  1. Grazie a questi tre, e grazie a chi ancora perseverano a dargli il voto.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -