Business migranti: Frontex assume altri 162 euroburocrati

 

Per difendere le frontiere esterne dello spazio Schengen, l’Europa avrà presto una nuova “agenzia europea dei confini e delle guardie costiere” che amplierà e sostituirà l’attuale Frontex. La proposta sarà formalizzata martedi’ prossimo dalla Commissione europea e i capi di Stato e di governo dei Ventotto potranno cominciare a discuterne già in occasione del vertice di giovedi’ e venerdi’ a Bruxelles. L’obiettivo, si legge nella bozza della proposta, un documento di oltre 100 pagine, è quello di arrivare a “una gestione piu’ integrata delle frontiere esterne dell’Ue, fra l’altro dando all’agenzia piu’ competenze nei settori della gestione dei confini e dei rimpatri rispetto a quelle attuali di Frontex”.

Secondo la proposta della Commissione, in caso di emergenza ai confini esterni di un Paese, l’intervento delle guardie che fanno capo alla nuova agenzia europea sarà possibile entro un tempo massimo di 3 giorni. Tali guardie saranno state messe a disposizione da parte dei Paesi, utilizzando una piccola parte (nel testo si parla di una percentuale compresa fra il 2 e il 3% a seconda dei Paesi) delle guardie di frontiera nazionali. Ma tali interventi, si legge nel testo, richiederanno il voto a favore dell’esponente del paese in questione nel consiglio direttivo: “Le decisioni sulle attività specifiche dell’agenzia da svolgere ai confini di un Paese membro o nelle sue immediate vicinanze dovranno essere approvate dal rappresentante dello stato nel consiglio direttivo dell’agenzia”, è scritto. La proposta prevede inoltre che l’agenzia, che potrebbe essere operativa a partire dal 2017, debba assumere a regime 162 persone per la macchina amministrativa. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -