Salva banche, pensionato suicida. Renzi: “Non strumentalizzare i morti”

La Ue attacca le banche italiane dopo la vicenda del suicidio di un pensionato che aveva perso tutti i risparmi nel crac di una delle 4 banche salvate a novembre (CariChieti, CariFerrara, Cassa Marche e Banca Etruria). “Vendevano alla gente prodotti inadatti” e questo ha avuto “conseguenze personali per alcune persone in Italia”.

 

Così il commissario Ue ai servizi finanziari Jonathan Hill. “E’ il governo italiano a essere alla guida” del processo di salvataggio “ed ha la responsabilità per questo”, ha aggiunto Hill, sottolineando che il governo “ha discusso a lungo con la Commissione, in particolare con la Direzione generale concorrenza” che ha “ritenuto che le misure prese erano compatibili con la legislazione Ue” sui salvataggi bancari.

Sulla vicenda è intervenuto anche il premier Matteo Renzi: “Non sono abituato a strumentalizzare la vita e la morte di alcune persone. Il governo esprime il proprio dolore e fa le condoglianze alla famiglia” ma è “al lavoro per trovare soluzioni”. Renzi auspica una commissione di inchiesta sulla tragica vicenda: “C’è pieno interesse del governo a che tutte le autorità preposte facciano tutti gli sforzi per chiarire le responsabilità del passato. Vediamo di buon occhio che il Parlamento apra commissioni di indagine su ciò che è avvenuto nel sistema bancario italiano ed europeo negli ultimi anni”, ha detto il presidente del Consiglio.

Il governo opera “con un principio chiaro: le regole sulle banche le ha fatte l’Europa, purtroppo non le scriviamo noi. E dentro quelle regole l’Italia ha fatto di tutto” per salvare “i soldi delle famiglie”, dice Matteo Renzi: “Per gli obbligazionisti cerchiamo una soluzione nei limiti delle regole. Vedremo le modalità, vedremo se possibile”.  ANSA



   

 

 

1 Commento per “Salva banche, pensionato suicida. Renzi: “Non strumentalizzare i morti””

  1. Si ma facci sapere almeno come mai si sono suicidati oltre un centinaio di persone ONESTE forse per caso erano pazzi? o forse per colpa di incompetenti sono stati costretti al suicidio, come il caso del pensionato dell’Enel era per caso pazzo? dopo che è stato rapinato dei suoi soldi dalle Banche, o Banchieri, oppure qualcuno che doveva controllare o fare controllare che tutto ciò non fosse accaduto? a me pare che si dovrebbe fare piazza pulita di Politici Incompetenti e arrestare i colpevoli chi ha creato il danno a Questo Signore pensionato, ed ad altri pensionati e non immediatamente se c’è una vera giustizia in Italia questi DxxxxxxxxxI continuano indisturbati a rubare senza alcun problema, tutto ciò accade come al solito solo in una Nazione di MxxxxA come l’Italia compreso i pecoroni e i lecchini dei politici.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -