Salva banche, pensionato suicida: Banca Etruria potrebbe denunciare la vedova

boschi

“Un dolore tremendo dopo 51 anni di matrimonio”. Raggiunta telefonicamente da Repubblica la signora Lidia D’Angelo, vedova del pensionato che s’è tolto la vita per il crac di Banca Etruria, è distrutta dal dolore, ma dice anche di avere paura.

Di cosa? “Della controdenuncia di Banca Etruria. In commissariato mi hanno consigliato cautela. La lettera di mio marito era nel suo computer, l’hanno trovata loro. Ma non è firmata e la banca potrebbe dire che l’ho scritta io che non so neanche come si accende il computer”. Nella lettera, riporta sempre Repubblica, è raccontato per filo e per segno il calvario di Luigino D’Angelo.

“Oltre al nome del direttore di filiale e dell’addetto titoli, le persone che Luigino denuncia per comportamento scorretto e criminale” denuncia la vedova. Insomma un vero e proprio calvario quello della signora Lidia che oltre al danno potrebbe subire una tremenda beffa.    il Giornale



   

 

 

3 Commenti per “Salva banche, pensionato suicida: Banca Etruria potrebbe denunciare la vedova”

  1. la follia di questa nazione è ormai irreversibile.

  2. La Sig.ra, a cui porgo Sentite Condglianze lo faccia sapere se accade quanto preventivato, ci penserà il Popolo a renderle giustizia facendo della banca un cumulo di rovine.

    Stessa sorte si profila per Direttore e merde al seguito.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -