Times: Angela Merkel è la persona dell’anno, al 2° posto al-Baghdadi

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, è stata scelta come “persona dell’anno” dalla rivista Time. “Angela Merkel, cancelliera di un mondo libero” è il titolo del nuovo numero del magazine, accanto a un ritratto della leader tedesca, la quarta donna a ottenere, da sola, il riconoscimento del settimanale.

merkel

A rivelare la scelta è stata Nancy Gibbs, che dirige il settimanale, durante il programma ‘Today’ in onda su Nbc News. Merkel è stata premiata per aver accolto centinaia di migliaia di rifugiati e per aver gestito la crisi del debito europea.

“In un anno in cui i leader mondiali sono stati messi alla prova lungo tutto l’anno, nessuno lo è stato come lei” ha detto Gibbs. Merkel, 61 anni, cancelliera dal 2005, ha gestito in Europa la crisi dei rifugiati, dopo quella economica, “si è opposta fermamente alla tirannia e ha fornito una leadership morale decisa in un mondo che ne è a corto”, si legge nel pezzo con cui il Time spiega la scelta per la “persona dell’anno”, un titolo assegnato all’individuo – o al gruppo di persone – che ha avuto il maggior impatto sul mondo, in positivo o negativo.

Al secondo posto, il leader dell’Isis, Abu Bakr al-Baghdadi; mentre al terzo, il candidato repubblicano alla presidenza statunitense più discusso, Donald Trump. Lo scorso anno, erano stati premiati gli’Ebola fighters’, ovvero tutti i lavoratori del settore sanitario che avevano contribuito a fermare la diffusione del virus in Africa. asksnews



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -