“Refugees Welcome”, anche in Italia il sito web per accogliere rifugiati in casa

 

Mettere in contatto i cittadini italiani e i richiedenti asilo, promuovendo l’accoglienza domestica diffusa. È l’obiettivo di “Refugees Welcome”, la piattaforma realizzata nel 2014 (senza aver riscosso tanto successo) da un gruppo di berlinesi per far incontrare i presunti profughi e chi vuole mettere a disposizione una stanza nella propria abitazione.

refugees-welcome

Come scrive redattore sociale, il progetto si chiama “Benvenuti rifugiati – Refugees welcome Italia” . “Siamo in tanti sparsi un po’ per l’Italia, ancora non abbiamo fatto nessun ‘match’ ovvero incontro tra rifugiato e ospitante, ma c’è già qualcuno che si è offerto di condividere il suo appartamento”, fanno sapere gli organizzatori italiani.

Nato dall’idea di Mareike Geiling e Joans Kakoschke, giovane coppia di Berlino che da tempo ospita un 39enne maliano, il sito “Refugees Welcome” ha ricevuto pochissime offerte:

solo 780 cittadini (su 80 milioni di tedeschi) hanno messo a disposizione una stanza e oggi, a un anno dal lancio sono soltanto 210 le persone che sono state sistemate in case private. Praticamente un fallimento.

I nuovi ‘coinquilini’ arrivano da Afghanistan, Albania, Algeria, Bangladesh, Burkina Faso, Camerun, Eritrea, Gambia, Ghana, Kenya, Liberia, Mali, Nigeria, India, Iraq, Iran, Pakistan, Russia, Senegal, Somalia, Sri Lanka, Siria, Tunisia e Ucraina ovvero anche da Paesi che non hanno alcun problema di fame o di guerra.

Come funziona la piattaforma? Il primo passo per chi offre casa è ‘iscrivere il proprio appartamento’. Poi sarà Refugees Welcome ad attivarsi per mettere in contatto chi offre ospitalità con i richiedenti asilo e rifugiati presenti nelle strutture del territorio (che possono, a loro volta, iscriversi direttamente alla piattaforma).

Chi paga? Sul sito tedesco è specificato che in alcuni casi sono i rifugiati stessi a pagare, in altre occasioni i costi sono coperti dal welfare federale e locale, in altre ancora tramite microdonazioni raccolte tramite il sito. Refugees Welcome Italia (la cui piattaforma sarà on line a breve) si sta attivando per lanciare un crowdfunding, una campagna di raccolta fondi per la creazione di una cassa comune tra famiglia e ospite, attivare partnership con istituzioni e associazioni, partecipare a bandi di gara e avvisi pubblici. INSOMMA, UN NUOVO BUSINESS  a spese dei cittadini

E gli italiani senza casa? E’ risaputo, NON INTERESSANO A NESSUNO!!



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -