A Calais una città di clandestini con hotel, ristoranti, negozi e discoteca

Non è immigrazione, è invasione islamica programmata. I clandestini arrivano e formano città.

Il ‘Jungle’, cosiddetto campo migranti di Calais si è trasformato in una città islamica che ora ha più di una dozzina di negozi, ristoranti, una discoteca, un hotel e connessione Wi-Fi, E’ stato rivelato nelle immagini appena rilasciate della comunità. Ovviamente il mercato è fiorente ed esentasse.

Il sito, secondo gli ingenui xenofili, era stato concepito per essere una stazione temporanea per gli immigrati irregolari in attesa di  attraversare clandestinamente il tunnel sotto la Manica in Gran Bretagna. Ora le immagini  mostrano che è diventato una tappa più permanente. Un regno dell’islam in Francia

 

calais



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -