Salva banche, anche i politici piangono. Serracchiani: ho perso 18mila euro

 

Anche i politici “piangono”. La vice segretaria del Pd Debora Serracchiani è furibonda con le banche. Anche lei, infatti, ha perso 18.000 euro.

Serracchiani

“Io e mio marito siamo tra coloro che hanno perso dei soldi. Non tantissimi ma non è una bella sensazione. Parliamo della Banca popolare di Vicenza”. Lo racconta Serracchiani in una intervista a “Libero”. “È andata in modo molto semplice – spiega – io e Riccardo avevano bisogno di un mutuo, abbiamo cercato la proposta più allettante. Paghiamo circa mille euro al mese, per una casetta friulana a tre piani. A Roma con quella cifra non avremmo potuto comprare nemmeno un box. Siamo diventati soci perché ci offrivano un tasso di favore nel mutuo. Una bella tentazione “e io ho ceduto”. Abbiamo perso “credo 18.000 euro”.

“Sono furibonda – confessa Serracchiani – ma con me stessa. A sentire Riccardo non gli avevano prospettato tutti i rischi”. Con il decreto salva-banche tuttavia “c’era la necessità di salvare i soldi dei correntisti, i posti di lavoro e cercare di mettere in sesto il sistema che ha risentito della crisi. È stato fatto, meglio che altrove. Noi abbiamo tenuto di più con il sistema bancario. La Germania ha speso molte risorse per salvare il proprio sistema”. Serracchiani spiega che ora il governo interverrà: “C’è una differenza tra chi ha investito in azioni e i risparmiatori. Bisogna trovare come intervenire in modo equilibrato. È una situazione di emergenza, e quindi di emergenza sarebbe l’intervento”.

“Non è semplice né scontato. Cerchiamo soluzioni da inserire nella Stabilità” dice Serracchiani.

today.it



   

 

 

1 Commento per “Salva banche, anche i politici piangono. Serracchiani: ho perso 18mila euro”

  1. Lei sarà sicuramente la prima ad essere risarcita: Sono aperte le scommesse.-

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -