Clandestino senza biglietto manda 2 poliziotti all’ospedale. Subito rilasciato

 

Un immigrato clandestino, sbarcato qualche mese fa a Lampedusa e negli ultimi tempi girovago tra Lombardia e Veneto, nel tardo pomeriggio di giovedì viaggiava a bordo di un Frecciabianca partito da Milano e diretto a Venezia. Al controllo del biglietto non ha mostrato il tagliando di viaggio, e per di più ha aggredito il capotreno. Una volta che il convoglio è giunto nella stazione di Brescia è stato dato in consegna agli agenti Polfer, ma ciò non è bastato per tranquillizzarlo.

Negli uffici della stazione il nigeriano 22enne si è rifiutato di fornire le proprie generalità, e quando gli è stato detto che sarebbe stato trattenuto ha malmenato due poliziotti: uno ha riportato la frattura di una mano, l’altro la distorsione di una spalla.

Trasportato in questura, l’immigrato non si è minimamente rassegnato ed ha divelto un calorifero prima di finire davanti al giudice per il processo in direttissima. Condannato a otto mesi di carcere per violenza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, l’immigrato è stato subito rilasciato.

bresciatoday.it



   

 

 

1 Commento per “Clandestino senza biglietto manda 2 poliziotti all’ospedale. Subito rilasciato”

  1. E’logico:un clandestino mica è un italiano;i clandestini sono considerati come una specie protetta,gli italiani una specie in via d’estinzione!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -