Roma, salva banche “Mi chiamò il direttore per investire…” la rabbia di chi ha perso tutto

 

Sono quasi tutti provenienti dalla Toscana i cittadini che si sono ritrovati a Roma, sotto Montecitorio, per manifestare contro il decreto Salva-Banche che ha messo in salvo i correntisti ma non gli azionisti e gli obbligazionisti subordinati di Banca delle Marche, Popolare dell’Etruria e del Lazio, Cassa di risparmio di Ferrara e Cassa di risparmio di Chieti. “Ho perso 60mila euro, mia sorella 10mila e mia mamma 20mila con Banca Etruria“, racconta una signora che arriva dalla provincia di Firenze.

Tutti i presenti a Montecitorio denunciano di non essere stati avvertiti del rischio in cui potevano incorrere: “Mi ha chiamato direttamente il direttore della banca – spiega una donna – e ci ha detto che avevamo troppi risparmi e dovevamo investirli ma pensavo che in qualsiasi momento avrei potuto ritirare i miei soldi”.

“Ma chi l’ha votato Renzi, chi?”, chiede un altro risparmiatore toscano che ha perso i suoi risparmi in Banca Popolare dell’Etruria, uno dei quattro istituti interessati dal decreto Salva banche. “Io ho sempre votato Pd ma Berlusconi era meglio di Renzi“, afferma ancora e rivolgendosi verso la Camera. “Vorrei sapere quanto ci ha rimesso il padre della Boschi“, aggiunge con riferimento al genitore del ministro per le Rifrome, che è stato vicepresidente di Banca Etruria prima del suo commissariamento

il fatto quotidiano



   

 

 

2 Commenti per “Roma, salva banche “Mi chiamò il direttore per investire…” la rabbia di chi ha perso tutto”

  1. Continuate a votare per chi vi ha rottamati, continuate ad andare ai banchetti del PD e i loro compagni di merende.
    Adesso cosa succede a queste persone che gli hanno RxxxxO tutto, che gli anno tolto una vita di sacrifici, io farei cappiare i responsabili sequestrare tutto immediatamente fino alla settima generazione, case, vestiti, auto, bicicletta, bicchieri, posate, perfino i lacci delle scarpe e indagare dove sono andati a finire i soldi e poi in galera tutti dal primo all’ultimo, BxxxxxxI!

  2. Davide Mancori

    Che Berlusconi era meglio di Renzi non ci vuole certo uno scienziato per affermarlo. E’ nonostante le varie cazzate commesse, era meglio pure di Letta, Monti, Veltroni e soprattutto di Prodi. Se si sono susseguiti questi personaggi è solo perchè ce lo meritiamo.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -