Milano “multiculturale”: donne italiane dormono sulle panchine

DUE DONNE ITALIANE, AL FREDDO, DORMONO SULLE PANCHINE…

“Siamo due ITALIANE, non abbiamo più niente…
abbiamo perso il lavoro, la casa… DORMIAMO SULLE PANCHINE
nei centri di accoglienza c’è spazio solo per gli STRANIERI, a NOI NIENTE, A LORO TUTTO
noi che siamo italiani sulla strada e loro…”

Ho segnalato la situazione difficilissima di queste 2 donne che vivono in strada a Milano al freddo. Sono in difficoltà, al freddo, sole, ma mantengono un’estrema dignità nonostante le ingiustizie della vita. Ho attivato le istituzioni, spero che si possa dare loro un aiuto e una sistemazione subito

 

DUE DONNE ITALIANE, AL FREDDO, DORMONO SULLE PANCHINE…”

Posted by Silvia Sardone on Sabato 5 dicembre 2015

 



   

 

 

1 Commento per “Milano “multiculturale”: donne italiane dormono sulle panchine”

  1. Purtroppo siamo in un paese di IXXXXI, e TXXXXXXXXI di questa nazione, i Politici pero tacciono non aprono bocca se era un Clandestino si era mobilitato alche Vaticano, Croce Rossa, Caritas, specialmente le Coop, scherziamo sono gente che scappano dalle guerre, si da una ceppa di ca22o scappano x quelli Albergo con tutto incluso anche la P. dalla colazione al pernottamento e al caldo, ancora Grazie ai Politici del PD, anche i babbei sono andati nei gazebo dei PD anche loro sono complici di quello che sta accadendo vorrei vedere se era un loro famigliare sti BxxxxxI, cosa avrebbero detto!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -