Prete cancella la messa di Natale «Nella scuola ci sono fedi diverse»

Monza – Non sarà celebrata la messa natalizia nell’istituto cattolico. La decisione del parroco è stata annunciata  dal preside, nel corso di una riunione con il corpo docenti. «Ci hanno comunicato che la messa non verrà svolta, per non discriminare gli studenti di altre fedi», raccontano alcuni dei presenti. Al posto del rito liturgico, un momento di “riflessione e preghiera”.

Come scrive il Corriere,  «Gli altri anni i ragazzi islamici venivano in chiesa con tutta la classe senza problemi, e in ogni aula c’è il crocifisso – ribadiscono gli insegnanti -. Qui si tengono le ore di istruzione religiosa, nelle macchinette si trovano anche snack al salame e nessuno si è mai offeso, che senso ha rinunciare alla messa, allora?»

don-Marco-Oneta

TRAGICA E ASSURDa la risposta don Marco Oneta, della parrocchia di San Biagio: «È vero, alla fine si è scelto di non celebrare messa. E qualcuno forse potrà non essere d’accordo». Ma «Non si tratta di una rinuncia alla nostra identità (ah no???), in vista del Santo Natale ci troveremo coi ragazzi per un incontro di preghiera cristiana, accompagnato da un momento di riflessione collettiva; è pur sempre una atto liturgico. La messa, e il sacramento dell’eucaristia, per alcuni può essere un atto di culto troppo forte”



   

 

 

11 Commenti per “Prete cancella la messa di Natale «Nella scuola ci sono fedi diverse»”

  1. E CON CIO’? I MUSSULMANI E LE ALTRE FEDI NON C’ENTRANO NULLA! SEI TU INFILTRATO E NON SEI IL SOLO! SPERO CHE A NATALE TU NON CI ARRIVI ! DIPENDE ANCHE DAL PAPA CHE COL SUO FARE, CREDO NON INTENDA CANCELLLARE I L NATALE : ANZI ! è LA PARTENZA DELLA CRISTIANITA’ CHE TU SFRUTTI PER VIVERE A SBAFFFO ED PER ALTRO …. !

  2. Non è sottomissione? Qui lei sta facendo discriminazione verso i bimbi cristiani

  3. Non c’è un modo per neutralizzare l’imbecillità e la codardia di questi omuncoli senza palle e senza ossa.?…questi molluschi che temono tutto….di questi inutili cialtroni non abbiamo alcun bisogno….diciamolo ai loro squallidi vescovi…sempre che serva a qualcosa….

  4. Questo prete che si mordicchia il labbro, con herpes, non è cristiano, questo pretoide, non vuole convertire nessuno, non crede che il cristianesimo sia la Verità, esattamente come il sig Bergoglio che afferma che una religione vale l’altra.
    Per questo prete ateo fino al midollo, un Dio vale l’altro, è già pronto a girarsi col c… per aria e diventare prete mussulmano.

  5. gerardo petretti

    Ma come? Ma è un prete “islamizzato”? Ma il vescovo della sua diocesi non lo scomunica sine die? Ma vine in Iraq o in Afghanistan? Ma una compressa di cianuro non riesce ad ingurgitarla? Che vergogna per la chiesa cattolica, ha ragione il Santo Padre a dire che “il grasso è arrivato al cuore”, vale a dire che il nostro preticchio naviga in troppo benessere ed ha dimenticato che dovrebbe “evangelizzare” non prostrarsi a novanta gradi perché in istituto c’è una minoranza non della nostra religione! Buttatelo fuori dalla parrocchia a calci nel sedere che è meglio!!

  6. sospeso a divinis subito!

  7. francesco ettore nirta

    Ma vaffanculo e riduciti allo stato laicale !

  8. Vanni Ravaioli

    questo scemo dovrebbe buttare la tonaca alle ortiche se avesse un po di dignità !

  9. cettina spataro

    Come cattolica rimango sconcertata dalla decisione di questo sacerdote.
    Signore, pieta’! Cristo,pieta’! Signore, pieta’!

  10. Fabrizio Ricci

    Un prete cattolico dovrebbe sapere che l’Eucaristia, secondo la dottrina cattolica, altro non è che Gesù Cristo stesso. Nell’Eucarestia Gesù è presente in modo completo ed in tutta la sua persona, cioè nel Corpo, Sangue, Anima e Divinità. Il miracolo consiste nel fatto che l’Eucarestia, sebbene sia sostanzialmente il corpo di Cristo, tuttavia mantiene quelli che sono gli accidenti esteriori del pane. Essa è strettamente collegata con la Pasqua, con la morte e resurrezione di Gesù, fulcro della nostra fede! Il fatto fondamentale che collega i due avvenimenti è l’ultima Cena: fondante l’eucaristia e annunciante la Pasqua. Quindi, caro Don Marco, quale di cosa sta parlando? Atto di culto troppo forte??? Qui la forza è Gesù Cristo stesso!!! Lei sconfessa il suo stesso ministero e la Sua stessa fede.
    La prego, la invito a rispettare anche noi cattolici e professare deboli identità altrove.

  11. Quello stupido prete, andrebbe spretato e spedito i Siria a predicare .

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -