Immigrazione clandestina, scontri in Grecia: marocchino muore folgorato

Un’orda di clandestini musulmani preme al confine.

Un migrante è morto folgorato alla frontiera fra Grecia e Macedonia oggi, nel secondo giorno consecutivo di scontri fra la polizia e i migranti che da settimane sono bloccati dal lato greco del confine. Lo riferisce un testimone di Reuters, spiegando che il corpo è giace accanto alla linea ferroviaria.

L’uomo, che si ritiene fosse originario del Marocco, è fra i 1500 clandestini – soprattutto provenienti da Pakistan, Iran e Marocco – bloccate nella città greca di confine di Idomeni, che chiedono di potere entrare nella confinante Macedonia (che non fa parte dell’Ue) per poi raggiungere il nord Europa. Negli scontri di oggi la polizia macedone ha usato gas lacrimogeni per impedire l’accesso dei migranti, che a loro volta lanciavano sassi contro gli agenti. Fonte Reuters – Traduzione LaPresse



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -