22enne sequestrata e costretta a prostituirsi, arrestati 5 romeni

 

La polizia di Stato di Palermo ha arrestato cinque romeni, componenti di un nucleo familiare, tre uomini e due donne, accusati, in concorso, di sequestro di persona a scopo di estorsione, riduzione in schiavitu’ e sfruttamento della prostituzione.

Protagonista una connazionale 22enne, fatta giungere in Italia da alcuni conoscenti, due anni fa, con la promessa di essere ospitata ed aiutata a trovare un lavoro. Invece, la donna sarebbe stata costretta a prostituirsi su strada. La vittima, negli ultimi due anni, avrebbe vissuto, insieme ai suoi aguzzini, in una abitazione dell’Albergheria, dove si trovava anche la figlioletta di 3 anni. E’ stata proprio la minaccia di ritorsioni nei confronti della piccola, a indurre la romena a subire a lungo e nel silenzio. Ma grazie alla collaborazione di un italiano, conosciuto in strada, ha trovato la forza di ribellarsi. Questi ha avvisato una pattuglia di polizia, incrociata nei pressi della stazione centrale ed e’ scattato il blitz. Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico hanno individuato il ‘covo’ dei romeni, hanno sfondato la porta della fatiscente abitazione e individuato tutti i componenti del nucleo familiare, nonche’ la figlia della vittima, in buone condizioni.

La vittima ha cosi’ raccontato tutto, le violenze e gli abusi. Gli arrestati sono Dutescu Aron Soriel, 41 anni, Daniela Dutescu, 40 anni, Tatiana Margelu, 22 anni, Aron Cosmin Dutescu, 21 anni e Sandra Diana Dutescu, 19 anni. Aron Cosmin Dutescu dovra’ rispondere, anche, del reato di violenza sessuale. agi



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -