Iraq: ISIS ha venduto petrolio e gas alla Turchia per 800 milioni di dollari

 

In Turchia al mercato nero il prezzo del petrolio e del gas iracheno era pari al 50% del prezzo nel mercato mondiale, ha detto l’ex consigliere per la sicurezza nazionale dell’Iraq.

isis-petrolio

Secondo i servizi segreti, nel giro di 8 mesi i terroristi dello “Stato Islamico” hanno venduto al mercato nero della Turchia a metà prezzo rispetto ai mercati mondiali il petrolio e il gas iracheno per un valore di 800 milioni di dollari, ha riferito Mowaffak al-Rubaie, ex consigliere per la sicurezza nazionale dell’Iraq e uno dei leader della coalizione parlamentare “Stato della Legge”.

“Negli ultimi 8 mesi sono stati venduti al mercato nero della Turchia il petrolio e il gas iracheno per un importo di 800 milioni di dollari, in aggiunta il prezzo era la metà rispetto a quello del mercato mondiale,” — ha detto al-Rubaie in una telefonata con l’edizione internazionale di “Sputnik“.

“Questo è ciò che chiamiamo l’ossigeno che alimenta l’ISIS, se noi fermeremo il flusso d’ossigeno, riusciremo a soffocarlo,” — ha aggiunto.

erdogan-isisMercoledì scorso il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva sottolineato che l’abbattimento del bombardiere russo Su-24 è avvenuto in Siria dopo gli attacchi dell’Aviazione russa contro le infrastrutture petrolifere e le autocisterne di ISIS.

In precedenza il ministro degli Esteri siriano Walid Muallem aveva dichiarato che Bilal Erdogan, figlio del presidente della Turchia, poteva essere coinvolto nel contrabbando di petrolio con ISIS.

Muallem aveva inoltre evidenziato che la Turchia aveva abbattuto l’aereo russo Su-24 in Siria per difendere gli interessi delle società petrolifere del figlio del presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

it.sputniknews.com



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -