Siriano fermato a Bergamo accusato di terrorismo internazionale

terrorismo-bergamofoto Eco di Bergamo

Associazione e arruolamento con finalita’ di terrorismo anche internazionale: questa e’ l’accusa formulata alla procura di Bergamo per uno dei due siriani che erano stati bloccati una settimana fa all’aeroporto di Orio con documenti falsi e foto di riconducibili all’Isis sul cellulare.

Alali Faowaz, 30 anni, e’ stato sottoporto a provvedimento di fermo per associazione e arruolamento con finalita’ di terrorismo anche internazionale, con gravi indizi di colpevolezza e pericolo di fuga. Questo a causa di una foto trovata sul telefono che lo ritrare con la divisa dell’Isis (anche se lui sostiene che si tratti della divisa siriana dei vigili urbani). L’altro siriano invece sostiene di odiare l’Isis, che ha ucciso suo fratello soldato. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -