Migranti, guerriglia in Macedonia: 18 agenti feriti, veicoli dell’esercito danneggiati

Almeno diciotto poliziotti macedoni sono rimasti feriti, e due di loro sono dovuti essere ricoverati in ospedale, durante i disordini scoppiati al varco di confine di Idomeni-Gevgelija, lungo la principale strada che collega Salonicco a Skopje: un gruppo di migranti bloccati alla frontiera sul versante greco hanno infatti preso a bersagliare con un fitto lancio di sassi e detriti gli agenti in assetto anti-sommossa, che impedivano loro di entrare in Macedonia.

Secondo l’agenzia di stampa ellenica ‘Ana’, le forze dell’ordine hanno risposto con granate stordenti. Danneggiati numerosi veicoli, anche dell’Esercito. La tensione, gia’ alta nei giorni scorsi, oggi si e’ impennata ulteriormente in seguito all’avvio dei lavori per la costruzione, con l’ausilio di macchine pesanti, di una barriera alta 2 metri e mezzo formata da pali in acciaio e reticolati di filo spinato, sul modello di quelle gia’ erette da Ungheria e Slovenia. Non e’ chiaro quanto lunga sara’ alla fine la recinzione, si parla di circa 4 chilometri, ma stando a fonti militari dovrebbe essere ultimata nel giro di 24 ore.

macedonia03

macedonia01

macedonia02

Aleksandar Gjorgjev, portavoce del governo, ha ribadito che l’obiettivo e’ impedire l’ingresso di clandestini tra i quali potrebbero esservi potenziali terroristi, come due di quelli implicati negli attentati del 13 novembre scorso a Parigi, senza pero’ chiudere completamente il valico. Sempre Gjorgjev ha assicurato che, con il passare delle ore, la situazione e’ andata “via via calmandosi”, ma il problema in se stesso resta immutato.

Gia’ da qualche tempo, infatti, le autorita’ della Repubblica ex jugoslava hanno deciso di permettere l’accesso soltanto a chi provenga da Paesi in guerra, quali Siria, Iraq o Afghanistan, e di permettere cosi’ loro di proseguire attraverso i Balcani in direzione del territorio dell’Unione Europea. Sono cosi’ state costrette a rimanere in Grecia moltissime persone respinte, in massima parte originarie di Iran, Pakistan, Bangladesh o Somalia: ancora ieri ammontavano a circa un migliaio, troppe per rimanere a lungo nella terra di nessuno senza tentare gesti dettati dalla disperazione. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Migranti, guerriglia in Macedonia: 18 agenti feriti, veicoli dell’esercito danneggiati”

  1. Se questi sono Immigranti io sono il proprietario del Colosseo, ecco chi arrivano se erano gente che scappavano dalle guerre non erano tutti giovani ma portavano con loro le mogli e i figli, questi sono tutti Clandestini nulla facenti e chi sa cosa sono venuti a fare. non aggiungo altro il resto lo sappiamo tutti sono solo i Politici che fanno finta di non sapere.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -