Fonte Nuova: presepe senza Gesù Bambino, magi sostituiti da migranti

 

A Fonte Nuova, Comune di trentamila abitanti alle porte della Capitale, alla materna Peter Pan il presepe si farà, ma in versione inedita: senza Gesù Bambino. I Re Magi, in compenso, avranno le sembianze di tre migranti. Proteste e polemiche anche qui.

Il giro d’Italia del Natale senza religione si chiude (per ora) nel profondo Veneto. Alla media Montegrappa di Romano d’Ezzelino si dovrebbe riproporre il concerto multietnico dello scorso anno, con un programma di canti dominato da musiche arabe e africane. Tu scendi dalle stelle come gran finale non era bastata a placare i mugugni dei genitori. Si sfoga il sindaco Rossella Olivo: «La voce che gira è che quest’anno non si faccia più nemmeno lo spettacolo; spero non sia vero, dopo tanti anni sarebbe la prima volta. Capisco l’autonomia scolastica, ma la nostra cultura va difesa». (corriere.it)



   

 

 

3 Commenti per “Fonte Nuova: presepe senza Gesù Bambino, magi sostituiti da migranti”

  1. È ora che facciamo rispettare a chi è venuto da fuori il nostro credo.
    Nn sn obbligati a restare .
    È assolutamente privo di logica, che noi italiani a casa nostra dobbiamo rinunciare al presepe con il bambino Gesù, al crocifisso, e ai canti di Natale con le varie manifestazioni tenute a scuola.
    Nn c’è nessuna ragione x farsi condizionare.
    Sn solo idiozie costruite .

  2. Santo, il signore

    VERGOGNA!!! Se le nostre donne vanno li devono coprirsi, mentre noi rinneghiamo le nostre abitudini religiose per venire incontro a un popolo che non ci considera! Chiedo alla preside di lasciare il suo incarico perché negligente! VAI VIA PRESIDE E VERGOGNATI IN NONE DEL SIGNORE!!!

  3. La colpa non è delle altre professioni religiose ma da Quell ipocriti che dietro di esse si nascondono nemici delle nostre tradizioni della chiesa e del buon senso

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -