Isis, Mogherini: azioni militari comuni UE non sono una buona idea

 

“Non credo che sia una buona idea, in questo momento, passare ad operazioni militari comuni in Siria da parte dell’Ue”. Lo ha detto l’Alto rappresentante per la politica estera e di difesa della Ue, Federica Mogherini. “Le opzioni sul futuro potrebbero cambiare – ha aggiunto – Ma al momento la richiesta è questa”. La richiesta fatta dalla Francia in base al trattato di Lisbona, ha ricordato, prevede approcci bilaterali, “l’alternativa sarebbe usare un altro articolo, che prevede operazioni comuni di sicurezza e di difesa”.

“La Francia – ha detto ancora Mogherini – ha invocato un articolo del trattato”, quello che prevede contributi bilaterali. “Non c’è bisogno di decisioni formali per l’applicazione. Rivolgersi all’Ue è stato un ottimo segnale, offre all’Ue un senso di solidarietà e questo aiuterà l’Europa, quindi sono stata molto contenta”.

“L’articolo” invocato dalla Francia “prevede contributi bilaterali – ha aggiunto – La Francia sta definendo le proprie richieste e le sta esponendo ai singoli stati membri e i singoli stati membri stanno discutendo il loro contributo. Il mio ruolo, in base al trattato, è quello di facilitare le discussioni bilaterali”.

L’Alto rappresentante Ue ha poi sottolineato che “Daesh sta giocando sporco: è una guerra di vecchio stampo e dobbiamo smantellare questa narrativa. Non è una guerra di religioni, ma una sporca guerra di potere, non c’è nulla di religioso ma il tentativo si strumentalizzare la religione“.

La Mogherini è poco informata. E’ pregata di leggere questo documento, è facile e in italiano

Lo Stato Islamico, una realtà che ti vorrebbe comunicare

http://www.adnkronos.com/r/Pub/AdnKronos/Assets/PDF/LoStatoIslamicoPDF.pdf



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -