Eccesso di difesa, indagato il gioielliere che ha ucciso il ladro (ergastolano evaso)

I pm di Milano Alberto Nobili e Grazia Colacicco hanno consegnato personalmente a Rodolfo Corazzo un avviso di garanzia in cui si legge che il commerciante di gioielli e’ indagato per ‘eccesso colposo in legittima difesa’ in relazione alla morte di un ladro che, martedi scorso, si e’ introdotto nelle sua abitazione di Rodano nel Milanese. Il rapinatore e’ stato ucciso a colpi di pistola da Corazzo.

Valentin-Frrokaj

A quanto si e’ appreso l’avviso di garanzia e’ provvedimento tecnico, un atto dovuto imposto dalla legge a garanzia dell’indagato per farlo partecipare a tutte le attivita’ che dovranno essere fatte, come l’autopsia, fissata per lunedi’ le consulenze genetiche e quelle balistiche. La legge impone agli un vaglio giurisdizionale e i magistrati vogliono compiere tutti gli accertamenti del caso. Nobili e Colacicco hanno preferito consegnare di persona a Corazzo, assistito dal suo avvocato, l’avviso di garanzia per un gesto di rispetto nei sui confronti.

Intanto, continua la caccia ai complici di Valentin Frrokaj, il malvivente rimasto ucciso, ergastolano evaso.

“Il mio assistito adesso si mette in silenzio stampa perche’ vuole dedicarsi a sua figlia. Inoltre, teme ritorsioni da parte dei due rapinatori che non sono ancora stati presi”: e’ categorico Piero Porciani, il difensore di Corazzo. “Non e’ questa indagine che lo turba – dice Porciani – ma il fatto che i due rapinatori siano ancora in liberta’”.

La casa del gioielliere e’ stata dissequestrata dai magistrati ma per il momento Corazzo e i suoi familiari preferiscono stare altrove. Intanto, proseguono le ricerche dei carabinieri dei due rapinatori che nella notte di martedi’ scorso hanno fatto irruzione nell’appartamento del gioielliere 59enne Rodolfo Corazzo a Lucino di Rodano, nel milanese. Un terzo rapinatore, componente la gang, e’ stato ucciso dallo stesso Corazzo nel corso di un conflitto a fuoco. I militari stanno svolgendo le ultime attivita’ tecniche per stabilire la dinamica con cui sono stati esplosi i colpi di arma da fuoco che hanno ucciso Valentin Frrokaj, cittadino albanese, pluripregiudicato condannato all’ergastolo ed evaso due volte. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Eccesso di difesa, indagato il gioielliere che ha ucciso il ladro (ergastolano evaso)”

  1. Povero commerciante gioielliere! Sarebbe dovuto morire perché come si sa : non si può fare un piacere a nisciune : manco allo Stato, che è tutta la comunità italiana a pagarlo!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -