Olanda: teste di maiale all’ingresso del campo profughi “Benvenuti all’inferno”

 

Teste di maiale sono state lasciate all’ingresso di un campo di migranti nei Paesi Bassi, per dare ai rifugiati musulmani un infernale benvenuto in una delle nazioni più tolleranti d’Europa.  (RT.com)

Autori non identificati hanno lasciato circa 14 teste di maiale all’ingresso del centro per rifugiati di Eschmarkerveld, vicino alla città di Enschede, mercoledì mattina. Nove teste di maiale sono state trovate sulla recinzione, le restanti erano disposte a terra. I sacchetti di plastica pieni di sangue, in cui sono state trasportate le teste, sono stati trovati nei pressi del luogo.

Secondo RTV Oost, lo scenario è stato scoperto dalla polizia locale. Tuttavia, un portavoce ha detto che nessuna minaccia è stata fatta nei confronti dei migranti e che nessuno ha ancora rivendicato l’atto.

Una foto del campo decorata con teste di maiale era stata pubblicata su Twitter mercoledì con la didascalia: “Se la democrazia fallisce, le persone disperate si arrabbiano Benvenuti all’inferno di Eschmarkerveld.

maiale-olanda

I media locali suggeriscono che un messaggio del genere non è solo per i migranti, ma soprattutto per il governo, che ha deciso di istituire il centro profughi nel mese di settembre.

Quando è stata presa la decisione, gli abitanti di Eschmarkerveld hanno contestato l’apertura del campo profughi, sostenendo che non si sarebbero piu’ sentiti al sicuro. Tuttavia, nonostante la protesta di massa, la costruzione del centro profughi è andata avanti come previsto.



   

 

 

1 Commento per “Olanda: teste di maiale all’ingresso del campo profughi “Benvenuti all’inferno””

  1. Io vorrei dire che il popolo dovrebbe essere sovrano, prima di accoglierli o farli entrare si doveva fare un referendum stato per stato e non a livello degli incapaci e CxxxxxxI dell’UE chi li voleva li facevano entrare, ma solo quelli che erano in regola con i documenti, invece i clandestini senza documenti non dovevano assolutamente entrare perché privi di documenti, non si sa chi sono di che religioni sono,anche se erano mussulmani ma avevano i documenti ben accetti, ma nessun controllo e stato fatto nemmeno in campo sanitario, poi quanti ne sono fuggiti dai campi di accoglienza? senza sapere chi erano e che intenzioni avevano ed ecco i risultati dove ci hanno portati i Politici Incompetenti, arroganti e presuntuosi, poi quanto un giornalista della trasmissione la 7 LA GABBIA li intervistavano ieri sera non rispondevano e fuggivano dall’intervista come conigli si perché se no perdono la sedia e la cagnotta.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -