Terrorismo, 2 tunisini al porto di Palermo con concimi utilizzati per realizzare ordigni

 

La Polizia di Stato di Palermo sta facendo degli accertamenti su due tunisini sottoposti ad un controllo doganale poco prima di imbarcarsi su una nave diretta a Tunisi. I due, residenti in provincia di Ragusa, viaggiavano su una Megan Scenic con targa francese: uno aveva 10mila euro in contanti e, agli agenti che gliene chiedevano la provenienza, ha raccontato di doverli consegnare a parenti di amici che vivono in Italia.

A bordo dell’auto sono stati trovati sacchi di concime chimico e una tanica di liquido trasparente ancora da analizzare: gli artificieri della questura di Palermo hanno escluso la presenza di esplosivo ma hanno confermato che questo tipo di concimi viene utilizzato anche per la realizzazione di ordigni artigianali.

All’interno dell’auto pure un tablet e uno smartphone di ultima generazione con in memoria materiale fotografico all’attenzione degli investigatori. Le abitazioni dei due sono state perquisite.
(AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -