Islam, Torino: Scontro sull’insegnamento della musica a scuola

Islam, Torino: Scontro sull’insegnamento della musica a scuola. Virus, trasmissione del 19/11/15

 



   

 

 

2 Commenti per “Islam, Torino: Scontro sull’insegnamento della musica a scuola”

  1. Signori … va chiarito che bisogna specificare che unMuslumano puo’ essere un essere uumano (come tutti noi) nella misura in cui si allontana dalla religione Islamica o essere un muslumano credente e praticante che lo porta dalla altra sponda… lI problema e’ nella religione Islamica stessa ( e non nella persona) e nella Sunna e Hadeth (applicare le gesta e il pensiero del loro profeta). Una lettura completa, e non selezionata, del Corano e dei libri storici dell’Islam e della vita del loro profeta, aprirebbe gli occhi di chiunque vuole usare il cervello suo e non degli altri, che la religione Islamica non e’ una religione spirtuale di pace e di amore ma una dottrina di violenza, di saccheggi e di conquista totale. Nel corano o nei Hadet e Sunna, per una frase di pace e di buon comportamento ci sone diecine di quelle incitanti all’oddio, alla ucisione dei non muslumani, al loro saccheggio e alla tratta delle loro donne. Non dimentichiamo che secondo i muslumani, il Corano e’ un libro scritto con il pugno di Allah stesso quindi va seguito e conservato cosi come e’ e senza poter modificare una virgola di esso. Un muslumano che vuole applicare le leggi del Corano e la Sharia del profeta sara’ tipicamente un guerriero di ISI

  2. Vorrei solo dire a questi CxxxxxxI che fanno certi proclami che la musica, il crocifisso, carne di maiale, le nostre usanze, la nostra religione, la nostra correttezza, la nostra civiltà, e quanto ancora devono cacciare fuori dal cilindro questi mussulmani,ma ci rendiamo conto che Politici di MxxxA con cui dobbiamo a che fare, io voglio solo far capire a questi INCOMPETENTI prima di assecondare i Mussulmani che pretendono di andare nei loro paesi e di comportarsi come si comportano loro qui in Italia se anno il coraggio, io penso che non hanno il coraggio perché sanno benissimo che possono tornare senza mani e senza testa, ecco cosa siamo diventati grazie ai politici solo conigli.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -