Camera USA: No ai profughi siriani, anche i democratici contro Obama

È scontro fra Barack Obama e la Camera dei Rappresentanti

L’assemblea ha votato un progetto di legge che ferma l’ingresso di 10.000 rifugiati siriani e iracheni per il prossimo anno, sebbene il presidente Obama abbia minacciato di mettere il veto. Nonostante il congresso sia a maggioranza repubblicana molti democratici hanno votato contro Obama. 289 voti a favore e appena 137 contrari

Ovvia la soddisfazione del repubblicano Paul Ryan: “Sappiamo che lo Stato Islamico cerca di attaccare noi e altre nazioni occidentali. Si tratta di puro buonsenso prendere una pausa e assicurarci di avere i giusti standard per evitare che quando avvenuto a Parigi possa accadere qui”.

Molto più coloritoo è stato il candidato repubblicano Ben Carson, che contende a Donald Trump i voti della destra più dura, come ha dimostrato usando una metafora per spiegare la sua soddisfazione dopo il voto: “Dobbiamo bilanciare la sicurezza con l’umanitario. Se vedete un cane randagio circolare per il vostro vicinato probabilmente non vi sentirete sicuri della presenza di quell’animale”.

A niente è servito che Obama si sia speso in prima persona. Il disegno di legge prevede che ogni singola richiesta di ingresso negli Stati Uniti sia approvata dal direttore dell’Fbi, dal segretario del dipartimento di sicurezza interna e dal direttore dell’intelligence. Di fatto un evento rarissimo. euronews



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -