Siria: miliziani Isis in fuga dai raid russi

isis-autobotti-in-fiamme

 

I miliziani dell’Isil fuggono dai raid russi e francesi su Raqqa. Sono oltre 30 i combattenti jihadisti eliminati dai bombardieri, nelle ultime trentasei ore nelle regioni di Aleppo e Idlib. Oltre 200 gli obiettivi colpiti, secondo il Ministero della Difesa di Mosca che starebbe usando anche un nuovo tipo di missile da crociera, il Kh-101, con una gittata di circa 3mila chilometri.

“Possiamo osservare una colonna di centinaia di camion-cisterna contenti petrolio. Nei giorni scorsi le forze aeree hanno distrutto 500 veicoli – spiega il generale, Andrei Kartapolov, vicecapo di stato maggiore russo e capo delle operazioni russe in Siria – L’operazione ha impedito ai fondamentalisti di esportare il petrolio e ha quindi sottratto loro i profitti del contrabbando”.

Il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, dice che Mosca ha cominciato a bombardare le posizioni dell’Isil come fa la Francia e da Tolone è partita verso il Mediterraneo orientale anche la portaerei Charles de Gaulle, che triplicherà la capacità d’attacco in Siria. euronews



   

 

 

1 Commento per “Siria: miliziani Isis in fuga dai raid russi”

  1. Era ora che qualcuno degli stati europei,dopo l’iniziativa russa,prendesse l’operatività militare da dare battaglia a questi pseudo miliziani dell’isis, sono mercenari che al sodo prestano la loro opera, specialmente in quelle regioni povere………

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -