Roma: inneggio’ in tv alla strage Hebdo, musulmano condannato a un anno

STRAGE DI CHARLIE HEBDO? BRAVI, HANNO FATTO BENE! “Charlie Hebdo, per me è giusto… BRAVI, hanno fatto BENE

 

CHARLIE HEBDO? BRAVI, HANNO FATTO BENE!“Charlie Hebdo, per me è giusto… BRAVI, hanno fatto BENE”.Io ho finito le parole, Amici.

 

18 nov. – Lunedi’ scorso, al programma di Rete 4 ‘Quinta Colonna’, aveva condiviso le ragioni della strage dei giornalisti della testata ‘Charlie Hebdo’ e poi accusato francesi e americani degli attentati del 13 novembre. Oggi Jacopo Ben Salem, 24enne musulmano di padre tunisino e madre italiana, e’ stato condannato dal tribunale monocratico di Roma a un anno di reclusione e all’obbligo di firma una volta giorno per la detenzione di un modesto quantitativo di hashish.

Il filo-terrorista era stato arrestato ieri dalla polizia che lo aveva rintracciato dalle parti della moschea di Centocelle e che nel corso di una perquisizione effettuata nel suo appartamento a San Basilio aveva trovato della sostanza stupefacente e un bilancino di precisione. Jacopo Ben Salem era stato anche denunciato a piede libero per propaganda di idee fondate sulla discriminazione e l’odio razziale, etnico e religioso.

La circostanza e’ stata messa in risalto dal pm Raimondo Orru’ che, nel processo per direttissima, ha chiesto la condanna dell’imputato a due anni e mezzo di reclusione. Il giovane, che lavora come ambulante nella zona di Centocelle, ha ammesso che quell’hashish, trovato nell’abitazione della sua compagna, fosse per uso personale.
Spiegando il senso di quanto dichiarato in tv da Ben Salem, l’avvocato Leonardo Ambrosino ha cercato di correggere il tiro sostenendo che “le sue parole sono state estrapolate da una conversazione piu’ ampia e durata almeno venti minuti. Il ragazzo certamente non ritiene giusto che qualcuno possa fare un attentato”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -