Fino a 10mila euro per chi apre un’impresa, ma solo se extracomunitario

La Confartigianato Imprese di Enna informa che il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha pubblicato l’avviso “Giovani migranti 2G” con il quale intende finanziare 160 iniziative imprenditoriali o di auto-impiego presentate da giovani stranieri di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

Come riporta vivienna.it, i contributi saranno concessi a fondo perduto fino a un massimo di 10.000 euro a persona. Ai beneficiari ammessi al finanziamento saranno inoltre erogati servizi di tutoraggio, consulenza e monitoraggio.

Per partecipare occorre: avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni; essere cittadini di Paesi non appartenenti all’Unione Europea, titolari di un regolare permesso di soggiorno che consenta di svolgere attività di lavoro autonomo oppure avere origini da Paesi non appartenenti all’Unione Europea e avere acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita; avere la residenza in una delle seguenti Regioni: Lazio, Campania, Sicilia; essere in possesso dello stato di inoccupazione o di disoccupazione.
Nella definizione della graduatoria, particolari premialità saranno riservate alle donne e a tutti coloro che si trovano in condizione di svantaggio occupazionale, con particolare attenzione ai giovani (fino ai 24 anni) ed ai disoccupati di lunga durata (oltre i 12 mesi).

Nel caso in cui l’attività di impresa assuma un profilo giuridico societario sarà possibile cumulare le doti individuali dei beneficiari appartenenti alla compagine sociale, sino ad un massimo di euro 50.000. Tutti i partecipanti al progetto di impresa (sia come socio/i che come singolo imprenditore) potranno presentare una sola richiesta di contributo.

Sarà possibile presentare il proprio progetto e candidarsi a partire dal 16 novembre 2015 e fino al 29 febbraio 2016.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -