Strage Parigi, morta l’italiana Valeria Solesin

Valeria Solesin e’ morta nell’attentato di venerdi’ sera al Bataclan. Lo ha detto all’Agi Corrado Ravagnani il padre di Andrea, il fidanzato trentino della giovane che si trovava con lei al momento dell’attacco nella sala concerti in cui 3 kamikaze hanno ucciso 89 persone.

parigi_Valeria-Solesin

Si trovava al Bataclan per assistere al concerto insieme al fidanzato Andrea Ravagnani, alla sorella di questi Chiara Ravagnani e al ragazzo di lei. Gli ultimi tre sono stati liberati ieri notte dal blitz della polizia francese, mentre di Valeria si sono perse le tracce.

Valeria era una volontaria di emergency.

Durante gli attacchi terroristici sono rimasti feriti altri due italiani rimasti feriti: Massimiliano Natalucci e Laura Appolloni residenti a Senigallia (Ancona), entrambi erano al concerto degli ‘Angels of death’ al teatro Bataclan quando gli attentatori hanno cominciato a sparare sugli spettatori. Lui ha riportato una ferita molto lieve a una gamba, mentre la donna e’ stata colpita di striscio a una spalla



   

 

 

1 Commento per “Strage Parigi, morta l’italiana Valeria Solesin”

  1. Vorrei dire tante cose sono incazzatissimo, in questo caso per rispetto a questa ragazza e ai loro famigliari, vorrei fare solo le mie condoglianze ai Famigliari di questa ragazza.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -