Terrorismo, strage a Parigi: almeno 129 uccisi in 7 attacchi

Parigi sotto sanguinosi attacchi terroristici nella sera che sarà ricordata come l’11 settembre della Francia. Soltanto nella sala da concerto Bataclan le persone uccise sono piu’ di 100 secondo fonti di polizia. Morti anche almeno 2 terroristi, mentre l’Isis ha rivendicato, una rivendicazione a caldo tutta da verificare.

112 killed at Bataclan venue; 14 at Petit Cambodge restaurant; 19 outside La Belle Epuipe bar; 4 on Ave de le République 4 outside stadium

parigi-attent

Nella comunicazione dei terroristi dello stato islamico il massacro sarebbe stata una vendetta per la Siria. Il terrore ha colpito anche altri siti della capitale francese e forse il bilancio delle vittime è destinato a salire rispetto alle circa 158 che si contano al momento (fonte del Comune di Parigi) in almeno 7 punti di attacco.

Il presidente Hollande è stato portato via dalla partita Francia Germania. Ha appreso dallo stadio Stade de France, dove era in corso il match amichevole di calcio quanto stava accadendo. Ha successivamente decretato lo stato d’emergenza.

Ecco gli altri attentati secondo i vigili del fuoco d’oltralpe: durante Germania e Francia : 4 morti, 11 feriti gravi, 39 feriti meno gravi; Rue Bichat, presso il ristorante Le Petite Cambdge: 14 morti, 10 feriti gravi, 10 feriti meno gravi; Avenue de la République : 4 morti, 11 feriti gravi, 10 feriti meno gravi; Rue de Charonne, al caffé La Belle Equipe nel 10mo arrondissment: 19 morti, 13 feriti gravi, 10 feriti meno gravi; Beaumarchais : 3 feriti gravi, 4 feriti leggeri. askanews

“Sparavano in pieno sulla folla e urlavano Allah Akbar”: cosi’ un testimone racconta “l’inferno” vissuto a Bataclan dove un concerto e’ stato interrotto dall’irruzione di uomini armati che hanno cominciato a scaricare i loro fucili a pompa sulla gente. “Sono arrivati degli uomini, hanno cominciato a sparare vicino all’entrata” utilizzando “fucili a pompa”. “Tutti si sono buttati a terra, quelli continuavano a sparare, e’ un inferno”, ha raccontato a France Info. Un altro giovane a Le Figaro parla del “caos” nella sala del Bataclan: “una canzone stava per finire quando ho sentito il suono di esplosioni come dei petardi, ho visto un uomo con un arma automatica sparare in aria, tutti si sono buttati a terra”. Da quel momento, ha aggiunto, “e’ l’istinto che prende il sopravvento, a ogni raffica cercavamo di allontanarci il piu’ possibile da chi sparava”.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -