Parigi sotto attacco terroristico: sei gli attentati, “almeno 60 morti”

Parigi sotto attacco terroristico.
Sei attentati hanno colpito la capitale francese, nel X e nell’XI arrondissement, provocando almeno 60 morti. Secondo testimoni, i terroristi a volto coperto prima di sparare hanno urlato “Allah e’ grande”. Gli attacchi simultanei sono avvenuti sulla terrazza di un ristorante, nella sala concerti Bataclan e nei pressi dello stadio, dove sono state avvertite alcune esplosioni. All’interno del teatro, dove era in corso un concerto, ci sarebbero 100 persone in ostaggio dei terroristi.

parigi

Allo stadio era in corso l’amichevole Francia-Germania e il presidente Francois Hollande e’ stato portato via dagli spalti dalla scorta. Migliaia di spettatori sono rimasti bloccati all’interno dello stadio e si sono riversati sul terreno di gioco. Secondo quanto riferito dai media locali, uno degli attentatori e’ stato ucciso. Unita’ speciali anti-terrorismo hanno isolato le zone colpite dagli attacchi. Le autorita’ locali hanno invitato i cittadini a restare barricati in casa.
Su Twitter e’ stato lanciato l’hashtag #PorteOuverte (Porte aperte) da quanti sono disponibili a proteggere le persone che si trovano in strada e hanno bisogno di aiuto. Il presidente Francois Hollande ha convocato all’Eliseo una riunione straordinaria dei ministri per far fronte agli attacchi.

“Non e’ un attacco solo contro la Francia ma contro l’umanita’”, ha affermato il presidente Barack Obama. Gli attentati in corso a Parigi “sono un tentativo oltraggioso di terrorizzare i civili”, ha aggiunto Obama. “Profondamente scioccato dagli eventi di Parigi” si e’ detto il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. “Sono scioccato da quel che sta avvenendo a Parigi. I nostri pensieri e le preghiere vanno alla popolazione francese. Faremo tutto il possibile per aiutarvi”, ha scritto su Twitter il premier britannico, David Cameron.

TESTIMONI “E’ STATA UNA CARNEFICINA”

“E’ stata una carneficina”. “C’era sangue dappertutto”. “Ho sentito tra i venti e i trenta colpi di arma da fuoco e la gente che urlava e scappava da tutte le parti”. E’ quanto raccontano ai media alcuni testimoni scampati agli attacchi. Su twitter si rincorrono frasi, testimonianze, foto. Le sparatorie, raccontano, sono durate tra i trenta secondi e un minuto, nel X arrodisement, davanti al ristorante ‘Au petit Cambodge’ e al ‘Le Carillon’ e nell’XI arrodisement , in rue de la Fontaine davanti a un caffe’.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -