Il presidente dell’Iran aveva scelto Roma come “porta d’ingresso” dell’Occidente

Il presidente dell’Iran aveva scelto Roma come “porta d’ingresso” dell’Occidente, ma per l’Apocalisse di Parigi ha annullato il viaggio in Eurabia.

di Armando Manocchia  @mail

Avevamo preparato alcune questioni vitale importanza che Mortimer Mattarella avrebbe dovuto porre a Rohani, come il rispetto dei Diritti Umani universalmente riconosciuti e la pena di morte, che avrebbero dovuto essere al centro di ogni incontro e intesa con Rouhani. Inoltre avremmo voluto ricordargli una delle poche cose buone che ha fatto l’Onu in una Risoluzione dello scorso 18 dicembre,  quando esprimeva preoccupazione per l’allarmante frequenza dell’uso della pena di morte in Iran.

manocchia-iran

Mattarella avrebbe dovuto approfittare di questa occasione per chiedere infine a Rouhani di:

1) porre fine alla pena di morte che in Iran viene applicata con esecuzioni pubbliche, per reati che in Italia non si va neanche ai domiciliari;
2) porre fine alla pena capitale nei confronti di imputati minorenni con esecuzioni segrete, nonostante la ratifica dell’Iran su patti e convenzioni internazionali;
3) porre fine alla discriminazione delle minoranze religiose in particolare dei cristiani;
4) porre fine alla persecuzione degli omosessuali, puniti anche con la pena capitale;
5) porre fine alla continua e costante invocazione alla distruzione dello Stato di Israele e il negazionismo della Shoa;
6) porre fine agli arresti di attivisti per i diritti umani e oppositori politici;
7) porre fine alla discriminazione shariatica nei confronti della donna che valgono giuridicamente la metà di quella dell’uomo;
8) porre fine alle torture, amputazioni degli arti, fustigazioni e altre punizioni crudeli, disumane e degradanti.
9) porre fine alle censure della rete e il blocco dei siti, blog e social.
10) di porre fine per quanto è nelle sue possibilità e soprattutto responsabilità all’esodo dei migranti verso l’Europa.

iran5 iran4
iran1 iran3
iran6

Iran anni 60-70

iran7

Iran oggi



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -