Sassi contro due ragazzine alla fermata del bus, fermato eritreo

Roma – Via Alessandrino: sassi contro due ragazzine alla fermata del bus, ferita una 15enne. Preso eritreo

sassiErano in attesa alla fermata del bus di viale Alessandrino dopo essere uscite da scuola. Improvvisamente si è avvicinato a loro un giovane con fare minaccioso che ha spaventato la coppia di amche, due studentesse romane di 15 anni. Le stesse, impaurite, hanno quindi deciso di fuggire al possibile malintenzionato. Una scelta che ha provocato la reazione dell’uomo che ha lanciato un sasso contro le ragazzine, colpendone una. Inciampata, la stessa è stata poi raggiunta dall’aggressore che l’ha colpita con una bottiglia di vetro dandosi poi velocemente alla fuga. I fatti intorno alle 14:00 di ieri nella zona dell’Alessandrino, nel territorio del V Municipio.

FERMATO DA UN PASSANTE – Scosse le due studentesse, medicate poi dai sanitari delle ambulanze arrivate sul posto, l’aggressore è stato fermato prima dell’arrivo dei carabinieri, allertati da alcuni passanti, da un cittadino che si trovava su viale Alessandrino che lo ha bloccato non senza difficoltà e consegnato ai carabinieri della stazione Alessandrino e a quelli del Nucleo Radiomobile della Compagnia Casilina arrivati sul posto nel volgere di pochi minuti.

SETTE GIORNI DI PROGNOSI – Medicate le due studentesse, trovate spaventate e sotto choc, la 15enne colpita prima dal sasso e poi dalla bottiglia è stata quindi accompagnata al Policlinico Casilino dove le hanno refertato sette giorni di prognosi per un trauma contusivo alla schiena. Il giovane aggressore è stato invece accompagnato in caserma.

OSPEDALE PSICHIATRICO – Identificato in un cittadino eritreo di 31 anni, con regolare permesso di soggiorno in Italia ma effettivamente senza fissa dimora, i militari dell’Arma diretti dal maggiore Pantaleone Grimaldi lo hanno prima denunciato in stato di libertà e poi accompagnato all’ospedale Sandro Pertini dove è stato ricoverato nel reparto psichiatrico.

NESSUN MOVENTE – Ascoltate le studentesse prese di mira dal 31enne, i carabinieri hanno appurato come l’aggressione sia avvenuta senza un apparente motivo, con le ragazzine rincorse ma non rapinate o molestate. Ancora da accertare la causa scatenante di quanto accaduto.

romatoday.it



   

 

 

2 Commenti per “Sassi contro due ragazzine alla fermata del bus, fermato eritreo”

  1. 1°)”Con regolare permesso di soggiorno ma senza fissa dimora”;COME PUO’ ESSERE REGOLARE CHI NON HA FISSA DIMORA?
    2°)Le ragazzine sono state aggredite senza alcun motivo e le conseguenze potevano essere mortali;SE L’ERITREO LE AVESSE UCCISE ENTRAMBE(O ANCHE SOLO UNA)CON OGNI PROBABILITA’ AL PROCESSO L’AVREBBERO FATO PASSARE PER UN INCAPACE DI INTENDERE E VOLERE,CON TUTTE LE AGEVOLAZIONI DEL CASO!

  2. CON QUALE DIRITO “CARTACEO” E’ SUL NOSTRO TERRITORIO.???. QUALI RISORSE (A PARTE ESSERE ACCATONI DA NOI SFAMATI ECC…)
    … NON DA INVIARE IN GALERA , MA IN CASO DI CONDANNA ; A SPACCAR PIETRE. O RIMANDATO ALLA SUA TRIBU’ … ALTROCHE ACCE’TARE QUESTE CAROGNE AI FINI UMANITARI. .!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -