Scontri con 6000 migranti a Calais: 27 poliziotti francesi feriti

 

Almeno ventisette poliziotti francesi sono rimasti feriti, per la gran parte in modo lieve, durante scontri con i circa 6.000 migranti accampati nei pressi del porto di Calais, in attesa di tentare di attraversare la Manica.

Lo riportano i media francesi, precisando che i primi 16 agenti sono rimasti feriti in tafferugli scoppiati nella notte tra domenica e lunedì, e gli altri 11 in disordini questa mattina molto presto.

La maggior parte dei poliziotti feriti ”soffrono di ferite, provocate da lanci di pietre”, ha spiegato a France Televisions il sindacalista Johann Cavallero, aggiungendo che gli agenti hanno risposto con granate lacrimogene, e che al momento non ci sono fermi o altri provvedimenti giudiziari a carico dei migranti clandestini, dei quali almeno la metà è formata da africani arrivati prima in Italia con i barconi, sottolineano i media francesi.

”E’ la prima volta che la situazione e’ cosi’ violenta e che abbiamo cosi’ tanti colleghi feriti – ha commentato un altro sindacalista di polizia, Gilles Debove – Siamo preoccupati. Se un giorno dovesse esserci una rivolta nell’accampamento, sarebbe la follia”.



   

 

 

2 Commenti per “Scontri con 6000 migranti a Calais: 27 poliziotti francesi feriti”

  1. E quello che deve ancora arrivare !!!! Nessuno ancora del Pd se ne rende conto

  2. Molte polizie(non la nostra)hanno a loro disposizione fucili a pompa caricati con cartucce a pallettoni di gomma;NON uccidono ma fanno piuttosto male;se qualcuno ti tira una pietra da un chilo può anche ammazzarti,per cui non vedo perchè-insieme ai lacrimogeni-non adoperino anche tali mezzi”dissuasivi”!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -