Dall’Arabia Saudita Renzi attacca la Lega “Basta con chi vuole bloccare il Paese”

Dall’Arabia Saudita, Matteo Renzi e’ tornato ad attaccare “chi blocca il Paese” e ha ribadito che “l’Italia e’ ripartita, dopo tante difficolta’”.

Renzi-arabia

Il premier ha visitato il cantiere della metropolitana di Riad, progetto di un consorzio di aziende, tra cui le italiane Salini Impregilo e Ansaldo Sts, e ha spiegato che “lo sforzo del governo e’ quello di rimettere l’Italia al suo posto nel mondo”.

L’Italia non e’ fatta solo da chi sa urlare e insultare per la strada. Basta con chi vuole bloccare il Paese. Noi rimettiamo l’Italia al suo posto nel mondo”, ha affermato il presidente del Consiglio. “Basta con le polemiche, con chi vuole bloccare il Paese e con chi sa solo urlare, protestare insultare”, ha aggiunto Renzi. (Ovviamente ce l’ha con Lega. Non una parola contro la violenza dei centri sociali., ndr)
“Quello che importa agli italiani e’ che le cose funzionino. IL FATTO E’ CHE NON FUNZIONANO AFFATTO!!

L’Italia e’ ripartita dopo tante difficolta’ e ora e’ il momento di renderla piu’ solida”, ha sottolineato ancora il premier. “E’ molto significativo che l’Italia sia vista non solo come un paese in cui fare una vacanza ogni tanto, ma come un Paese capace di offrire grandi opportunita’”, ha aggiunto Renzi.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -