Spese per la casa sempre piu’ alte, milioni di famiglie in ritardo nei pagamenti

 

tasseTre milioni di famiglie italiane, pari all’11,7% del totale, si trovano in difficolta’ con il pagamento delle spese per la casa. Lo riferisce l’Istat in un dossier diffuso in occasione di un’audizione del 3 novembre sulla legge di stabilita’, che sottolinea come lo scorso anno oltre una famiglia su dieci si sia trovata almeno una volta in arretrato con il pagamento delle rate del mutuo o di quelle dell’affitto o delle utenze domestiche. In particolare, il 10,2% delle famiglie si e’ trovata in ritardo con i pagamenti delle bollette per le utenze domestiche; tra le famiglie in affitto il 16,9% si e’ trovata in arretrato con il pagamento; il 6,3% delle famiglie con il mutuo da pagare si e’ trovato infine in arretrato con la rata.

L’esposizione delle famiglie al ritardo nei pagamenti delle spese per la casa, spiega l’Istat, si associa nettamente all’onerosita’ delle spese stesse e, in particolare, alla loro incidenza sul reddito disponibile. Infatti, le categorie di famiglie maggiormente interessate dal problema sono quelle del quinto piu’ povero (29,2% sono state in arretrato con le spese per la casa, pari a 1 milione e 505mila famiglie) e, piu’ in generale, quelle in affitto (27,6%, 1 milione e 320mila) o quelle gravate da un mutuo per la casa (14,8%, 561mila).

Le spese per l’abitazione (condominio, riscaldamento, gas, acqua, altri servizi, manutenzione ordinaria, elettricita’, affitto, mutuo) costituiscono una delle voci principali del bilancio familiare. Nel 2014, una famiglia spende in media 357 euro mensili, a fronte di un reddito netto di 2.460 euro mensili, con un peso del 14,5%. Per le famiglie che vivono in affitto, la spesa raggiunge un picco di 553 euro. AGI

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -