Croazia, abbandonata bimba di tre anni: forse figlia di “rifugiati”

Ha tre anni, è in salute, ma di questa bambina si sa poco altro. Un mese fa, è stata trovata, da sola, in un parco di Velika Gorica, vicino a Zagabria. Da allora, nessuno ne ha denunciato la scomparsa.

 

Le autorità croate pensano che viaggiasse insieme ai migranti e rifugiati passati di qui a settembre. Nell’impossibilità di stabilirne l’origine e di comunicare con lei, hanno lanciato un appello in tv.

“Se qualcuno la riconosce, è importante che si metta in contatto con noi affinché riusciamo a ritrovare i suoi famigliari”, afferma la ministra croata per la famiglia.

La direttrice dell’orfanotrofio in cui la bambina è temporanemente ospitata e accudita, dice che non ha avuto difficoltà ad ambientarsi. “E’ evidente – aggiunge – che è cresciuta in un ambiente sano e che non le è mancato l’affetto dei suoi genitori”.

Resta il mistero sul perché, in un mese, nessuno sia venuto a cercarla. Un gruppo di volontari organizzato su Facebook sta tentando di trovare interpreti capaci di parlare i dialetti della lingua pashtun più diffusi in Pakistan, nella convinzione che quella sia l’area di provenienza della bimba. euronews



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -