16enne drogata e violentata per un anno da un marocchino

Treviso – Un anno intero di abusi sessuali. Una ragazza di 16 anni schiava di un marocchino che sua zia aveva portato in famiglia.

L’uomo è 38enne, compagno della zia della 16enne che lui – di nome Alì – aspettava fuori da scuola ogni giorno. Un calvariuo durato dal 2010 al 2011, quando la giovane si è fatta forza e ha deciso di denunciare la violenza sessuale. Ogni volta che rimaneva a casa da sola (o lui era ubriaco) – come scrive ilGazzettino – la giovane veniva costretta a fumare droga e poi la violentava.

Un comportamento morboso, tanto che la ragazza non poteva nemmeno uscire con le amiche, con la mamma o con la zia. Una volta minacciò anche di picchiare il fidanzato della “nipote”.

Ora, dopo anni di indagini, il pm Massimo De Bortoli ha deciso di chiedere il rinvio a giudizio per violenza sessuale. Quasi a quattro anni dalle violenze: ma quelle non si dimenticano.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -