Hollande: Assad non deve candidarsi alle future elezioni in Siria

Il presidente siriano Bashar al Assad non deve potersi candidare a future elezioni in Siria: lo ha detto oggi il capo dello Stato francese, François Hollande, giudicando che il processo elettorale rappresenta “l’unica soluzione” al conflitto.

Hollande

“L’unica soluzione è che, in un momento o l’altro, vi siano delle elezioni. E serve ancora che sia ristabilita la sicurezza e che Assad non possa essere candidato a queste elezioni”, ha detto Hollande su radio Europe 1. La partecipazione del leader siriano a nuove elezioni equivarrebbe a “confessare la nostra incapacità di trovare una soluzione”, ha aggiunto l’inquilino dell’Eliseo, lasciando intendere che giovedì prosismo potrebbe esserci una decision su eventuali, nuovi, raid francesi in Siria contro i campi d’addestramento dell’Isis.(fonte afp)



   

 

 

2 Commenti per “Hollande: Assad non deve candidarsi alle future elezioni in Siria”

  1. Ma Hollande si candiderà alle prossime elezioni?
    Una trombatura così clamorosa che si avvertirà fino a Damasco.

  2. Ma almeno abbia il pudore di tacere, perché il casino di tutto ciò lo ha combinato la Francia con Sarkozy senza alcun motivo o forse il motivo c’è, che alcune cose non doveva essere divulgata da Gheddafi Chi sa perché? aggiungerei che fosse ora di finirla di dire alle altre Nazioni chi deve eleggere e chi se ne deve andare, pensassero per i cavoli propri che di danni ne avete fatti tantissimi compreso L’UE e gli USA.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -