USA: peste bubbonica in Oregon

 

Le autorità sanitarie dello Stato dell’Oregon hanno confermato un caso di peste bubbonica in una ragazza che ha contratto la malattia attraverso il morso di una pulce.

La peste – riporta il ‘New York Times’ – è una patologia rara e, se presa in tempo, curabile con antibiotici, ma le autorità federali sono preoccupati per un aumento dei casi registrati quest’anno. Secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention, dal primo aprile ci sono stati almeno 11 casi di peste bubbonica negli Stati Uniti, tre dei quali mortali. Gli stati coinvolti sono l’Arizona, la California, il Colorado, la Georgia, il New Mexico e l’Oregon.

La giovane è stata infettata durante una battuta di caccia lo scorso 16 ottobre vicino a Heppner, una città a nord dello Stato dell’Oregon. La ragazza si è poi ammalata il 21 ottobre ed è stata ricoverata alcuni giorni dopo. Ora è nel reparto di terapia intensiva.

La peste bubbonica è causata dalla puntura di pulci infette dal batterio ‘Yersinia pestis’, a sua volta trasmesso da roditori malati, come scoiattoli e topi. Il periodo di incubazione è di 2-6 giorni e i sintomi sono febbre dolori muscolari, nausea, vomito e dolori addominali.

(AdnKronos Salute)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -