Pordenone: preghiera islamica nella sala consiliare, è bufera

Un pachistano richiedente asilo politico (clandestino) si è messo comodamente a pregare Allah all’interno della sala consiliare del municipio di Pordenone, mentre attendeva di essere ricevuto dagli amministratori.

preghiera-islamica

«La città è stata violentata!», dichiara il consigliere della Lega Riccardo Piccinato.

“Non solo rimangono qui illegalmente, non solo vengono o verranno mantenuti a spese della collettività mentre alcuni nostri cittadini dormono in macchina, ma ora sfregiano addirittura le nostre istituzioni e si dimostrano sprezzanti per la nostra cultura e la nostra società».

“adesso loro pregano direttamente all’interno dei nostri simboli. Da questo gravissimo atto, però, possiamo trarre diverse conseguenze: per la sinistra le istituzioni sono doverosamente laiche solo fin quando il “pericolo” è la religione cristiana.”



   

 

 

1 Commento per “Pordenone: preghiera islamica nella sala consiliare, è bufera”

  1. Fra un po’, saranno questi a dettare legge se gli italiani non si svegliano.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -