Bologna: due donne carabiniere prese a calci e morsi da un tunisino

 

Bologna – Una pattuglia di carabinieri in borghese è stata avvicinata da uno spacciatore, che ha offerto della droga ai miliari, scambiandoli per possibili acquirenti. A quel punto i carabinieri si sono qualificati, scatenando una violenta reazione da parte del pusher: sono volate testate, calci, pugni e morsi. Nei tafferugli sono rimaste ferite due carabinieri donna. Lo spacciatore, un 25enne tunisino, è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

bergoglioE’ successo ieri notte in piazza Aldrovandi. Qui tre Carabinieri in abiti civili, di cui due donne, si sono finti giovani frequentatori della zona universitaria. I militari, probabilmente anche grazie alla presenza delle ragazze, sono risultati credibili, tanto da essere avvicinati da un pusher che ha proposto loro l’acquisto di cocaina. L’offerta è stata accettata, così il tunisino ha estratto dalla tasca la sostanza stupefacente, caduto nella trappola. A quel punto i carabinieri si sono qualificati. Il malvivente, vistosi scoperto, dapprima ha tentato di chiedere aiuto a un suo connazionale, che però lo ha ignorato, poi avrebbe preso a sferrare calci, pugni, testate e anche morsi.

Dopo una violenta colluttazione, i carabinieri sono riusciti a quietarlo, non senza conseguenza. Le due donne in servizio sono rimaste ferite: una ha rimediato un morso all’avambraccio tanto violento da provocare il sanguinamento, l’altra una distorsione al ginocchio dovuta ad un calcio. Le giovani militari hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell’Ospedale Maggiore riportando rispettivamente di 5 e 10 giorni prognosi .

Lo spacciatore, incensurato, è stato perquisito e trovato in possesso di 22 dosi di cocaina del peso complessivo di 8,4 grammi, 3,8 grammi di marijuana e 0,4 grammi di hashish, ha trascorso la notte in camera di sicurezza e questa mattina è stato tradotto in Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto.

bolognatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -