L’assoluzione di Erri De Luca da’ la carica ai violenti No Tav

“Il sabotaggio è l’unica alternativa” (1 settembre 2013 Huffington Post) e “resto convinto che il Tav sia un’opera inutile e continuo a pensare che sia giusto sabotare quest’opera” (5 settembre 2013 Ansa). L’attivista Erri De Luca è stato assolto a Torino, “perché il fatto non sussiste”, dall’accusa di istigazione a delinquere. La sentenza è stata accolta dagli applausi dei numerosi No Tav presenti in tribunale

De Luca ha rivendicato anche “il diritto di adoperare il verbo sabotare come pare e piace alla lingua italiana” e ha fatto notare che “il suo impiego non è ristretto al significato di danneggiamento materiale, come pretendono i pubblici ministeri di questo caso”, ma che ha “vasta applicazione in senso figurato e coincide con il significato di ostacolare”

Questa assoluzione ha dato la carica ai violenti

notav

“Giuda vendi la valle per 30 caffè” è stato scritto sulla vetrina di un’attività commerciale considerata evidentemente “vicina” al Tav. Semplicemente perché il bar “Paprika” di Chiomonte, da circa due mesi, attraverso una convenzione fornisce la colazione agli operai delle ditte impegnate al cantiere della linea Torino-Lione in Val Susa.

La scorsa notta alcuni oppositori dell’Alta Velocità hanno preso di mira l’attività lungo la statale 24, nel comune valsusino. Dehors danneggiato, vertrine rotte e muri imbrattati per il bar “Paprika” di Lucrezia Bono, proprietaria dell’attività e consigliere comunale a Chiomonte, già presidente dell’associazione locale Imprendoc. Altre scritte sono invece comparse sui muri dell’abitazione di uno degli operai impegnati a Chiomonte: “Qui vive chi devasta la Valle” si legge.

Sui fatti indagano i carabinieri, scrive TorinoToday. Il sindaco di Chiomonte, Silvano Ollivier, ha espresso solidarietà alla giovane commerciante e all’operaio presi di mira dai contestatori.

Con fonte  today.it



   

 

 

1 Commento per “L’assoluzione di Erri De Luca da’ la carica ai violenti No Tav”

  1. In uno stato di Diritto, ognuno dovrebbe essere libero di esprimere le proprie opinioni, che siano negative, positive o di parere opposto.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -