Elezioni in Polonia: la destra è in testa

Potrebbe essere Beta Szydlo a incarnare il volto politico della Polonia che uscirà dalle urne di domenica.
I sondaggi realizzati in vista delle legislative del 25 ottobre danno il partito conservatore di opposizione “Diritto e Giustizia”, Pis, in testa con il 32-36% dei consensi, contro il 27% del principale concorrente “Piattaforma civica”.

polonia-Beta-Szydlo

Szydlo, 52 anni, sindaco di una piccola città prima di diventare vicepresidente del Pis, è stata designata candidata premier da Jaroslaw Kaczynski, il fratello gemello dell’ex presidente Lech, morto nella sciagura aerea di Smolensk nel 2010.
Kaczynsky si isipira alle politiche di stampo xenophobo e nazionaliste del governo ungherese.

Jaroslaw Kaczynski, presidente di Diritto e Giustizia:

“Ci sono tutti i segni di pericolose malattie in Europa, cscomparse da tempo dall’Europa, il colera nelle isole greche, dissenteria a Vienna. Qualcuno parla di cose ben più gravi. Ci sono anche differenze dovute alla geografia, parassiti e batteri tollerati da queste persone potrebbero essere pericolosi qui”.

Punto di forza della campagna del partito conservatore di Kaczynski resta il rifiuto dei migranti, che incontra l’orgoglio e la fierezza polacca di aver raggiunto da poco un’unità etnica e linguistica che non vuole perdere.

Una vittoria dei conservatori non è vista di buon occhio dalle cancellerie europee, anche perché sposterebbe il centro di interesse di Varsavia tutto a Est.

La Polonia è l’unico paese dell’ Unione europea a non aver conosciuto neppure un trimestre di recessione dopo il 2008. Dal 2007 l’economia è cresciuta di oltre il 30%.  (euronews)



   

 

 

1 Commento per “Elezioni in Polonia: la destra è in testa”

  1. Avanti così!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -