Elezioni in Polonia: la destra è in testa

Potrebbe essere Beta Szydlo a incarnare il volto politico della Polonia che uscirà dalle urne di domenica.
I sondaggi realizzati in vista delle legislative del 25 ottobre danno il partito conservatore di opposizione “Diritto e Giustizia”, Pis, in testa con il 32-36% dei consensi, contro il 27% del principale concorrente “Piattaforma civica”.

polonia-Beta-Szydlo

Szydlo, 52 anni, sindaco di una piccola città prima di diventare vicepresidente del Pis, è stata designata candidata premier da Jaroslaw Kaczynski, il fratello gemello dell’ex presidente Lech, morto nella sciagura aerea di Smolensk nel 2010.
Kaczynsky si isipira alle politiche di stampo xenophobo e nazionaliste del governo ungherese.

Jaroslaw Kaczynski, presidente di Diritto e Giustizia:

“Ci sono tutti i segni di pericolose malattie in Europa, cscomparse da tempo dall’Europa, il colera nelle isole greche, dissenteria a Vienna. Qualcuno parla di cose ben più gravi. Ci sono anche differenze dovute alla geografia, parassiti e batteri tollerati da queste persone potrebbero essere pericolosi qui”.

Punto di forza della campagna del partito conservatore di Kaczynski resta il rifiuto dei migranti, che incontra l’orgoglio e la fierezza polacca di aver raggiunto da poco un’unità etnica e linguistica che non vuole perdere.

Una vittoria dei conservatori non è vista di buon occhio dalle cancellerie europee, anche perché sposterebbe il centro di interesse di Varsavia tutto a Est.

La Polonia è l’unico paese dell’ Unione europea a non aver conosciuto neppure un trimestre di recessione dopo il 2008. Dal 2007 l’economia è cresciuta di oltre il 30%.  (euronews)



   

 

 

1 Commento per “Elezioni in Polonia: la destra è in testa”

  1. Avanti così!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -