Roma: tunisino pluripregiudicato accoltella un marocchino

 

Ha accoltellato alla schiena un marocchino al termine di un alterco per futili motivi lunedì scorso in via Marsala, a Roma. L’aggressore, A.W., 30enne tunisino con vari precedenti di polizia, è stato catturato dagli agenti della polizia del commissariato Viminale e del Settore Operativo della Polizia Ferroviaria di Roma Termini.

Il tunisino, prima aveva colpito con pugni e calci la vittima e, dopo aver finto di allontanarsi, era tornato sui suoi passi colpendo alle spalle lo straniero, che in seguito alla ferita, era caduto a terra sanguinante nei pressi di un marciapiede di via Marsala. Sul posto sono intervenuti i poliziotti che quotidianamente effettuano straordinari servizi di vigilanza presso quell’area, così come disposto dal Questore di Roma. Dell’aggressore però nessuna traccia. La vittima invece, trasportata presso il policlinico Umberto I , è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico al torace.

Al termine delle indagini, eseguite anche con la visione delle telecamere di sicurezza installate nella stazione Termini e sulla base delle descrizioni sommarie fornite dalla vittima, gli agenti hanno rintracciato il tunisino e lo hanno sottoposto a fermo, con l’accusa di tentato omicidio. Dopo la convalida del fermo da parte dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato accompagnato presso il carcere di Regina Coeli. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -