Rogo distrugge metà campo profughi al confine Slovenia-Croazia

 

croazia-rogo

Un incendio scoppiato nel campo profughi di Brezice, località della Slovenia vicino al confine croato, ha distrutto la metà delle tende presenti nell’accampamento, che ospita circa 2mila migranti che cercano di raggiungere l’Europa occidentale. Lo ha riportato il quotidiano locale Delo, citando una fonte secondo la quale l’incendio non ha causato vittime.

Altri media locali riportano che le fiamme sono state accese dagli stessi migranti, che protestavano contro le lunghe attese per attraversare il confine e chiedendo di uscire dal campo. Altre fonti sostengono invece che l’incendio sia partito dai fuochi accesi dai migranti per proteggersi dal freddo intenso.

I vigili del fuoco sono riusciti a spegnere le fiamme, che hanno distrutto 27 delle 46 tende del campo. I quasi 2mila migranti nel centro verranno trasferiti in un altro campo, probabilmente quello di Sentilj, vicino alla frontiera con l’Austria. (LaPresse/EFE)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -