“Giocatori di colore potenti ma spesso non concentrati”, Eranio licenziato per razzismo

Eranio licenziato dalla tv Svizzera per frase razzista contro Rudiger

I giocatori di colore spesso non sono concentrati“. Per questo commento su Antonio Rudiger, nel post partita di Bayer Leverkusen-Roma, la televisione pubblica svizzera Rsi ha licenziato Stefano Eranio.

L’ex giocatore di Genoa e Milan, che nel corso della sua carriera ha indossato anche la maglia della Nazionale, secondo quanto riferito in un comunicato dalla Rsi ha commentato un errore di Rudiger dicendo che “i giocatori di colore, quando sono sulla linea difensiva, spesso certi errori li fanno perché non sono concentrati. Sono potenti fisicamente però, quando c’è da pensare spesso e volentieri fanno questi errori“.

razzismo-Antonio-Rudiger

“Dopo avere attentamente valutato la portata di questo commento, del tutto incompatibile con le regole e la deontologia del servizio pubblico e preceduto da un’altra affermazione dello stesso tenore fatta da Eranio durante l’incontro Manchester City-Juventus del 15 settembre scorso, la direzione della Rsi ha deciso di interrompere immediatamente la collaborazione con Eranio stesso”, si legge nella nota dell’emittente svizzera.

“Nel contempo – aggiunge la Rsi -, distanziandosi dalle parole del commentatore ospite, la Rsi si scusa con il pubblico, parte del quale non ha mancato di comunicare il suo dissenso”.

.romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -