Funzionario russo: in Siria ci sono 50mila jihadisti Isis

Il numero attuale di jihadisti che combattono nelle file del gruppo terroristico dello Stato islamico in Siria ammonta a circa 50.000 persone, ha riferito il colonnello generale Andrei  Kartapólov, che dirige la principale gestione operativa russa. (RT.com)

Andrei-Kartapolov

“Secondo le nostre stime, ci sono tra i 30.000 e le 80.000 miliziani. Come sempre, la verità sta nel mezzo, quindi bisogna concentrarsi su cifre comprese tra 40.000 e 50.000 combattenti”, ha detto il funzionario militare in un’intervista al quotidiano russo ‘Komsomolskaya Pravda‘.

Secondo Kartapólov, i terroristi dello Stato islamico in Siria stanno abbandonando le loro posizioni e si nascondono in luoghi frequentati dai civili, nelle moschee e negli ospedali. Poi ha aggiunto: “I terroristi lasceranno le loro posizioni, cercando di nascondersi in aree remote, in grotte o scavi nelle rocce”.

“Abbiamo registrato casi di panico, abbiamo visto casi di abbandono di posizioni. Questo significa già qualcosa. Ovviamente, c’è l’entusiasmo delle truppe governative, che ora stanno conducendo l’offensiva”, ha rivelato.

Kartapólov ha segnalato che dall’inizio delle operazioni anti-terrorismo russo in Siria, gli aerei russi hanno condotto 600 sortite e bombardato 380 obiettivi dello Stato Islamico,.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -